Disturbo post-traumatico da stress: quali sono i sintomi?

Il disturbo post traumatico da stress (PTSD) si manifesta in seguito ad un evento traumatico estremo vissuto, assistito o con cui ci si è confrontati. Per evento traumatico si intende una situazione che ha implicato morte, minaccia di morte, gravi lesioni, o una minaccia all’integrità fisica propria o altrui (aggressioni personali, disastri, guerre, rapimenti, torture, incidenti, malattie gravi come ad es. il Covid-19).

Leggi tutto: Disturbo post-traumatico da stress: quali sono i sintomi? 

Corona Virus e conseguenze psicologiche: “Personale sanitario a rischio per disturbi post-traumatici. L'importanza del supporto psicologico”.

coronavirus-infermiera-culla-ItaliaL'epidemia del coronavirus genera tanta preoccupazione, ansia e paura; portando con sè delle gravi conseguenze psicologiche

Medici, infermieri ed operatori sanitari sono chiamati a lavorare senza sosta assistendo a scene traumatiche anche sè al momento non sentono gli effetti. Invece la popolazione generale è chiamata per senso civico e responsabilità a limitare il più possibile gli spostamenti. Questo momento molto delicato può portare all'insorgenza di ansia, preoccupazione e disagio emotivo.

Leggi tutto: Corona Virus e conseguenze psicologiche: “Personale sanitario a rischio per disturbi...

L'era dello stress

Nel 1936 Hans Selye conduceva degli esperimenti durante i quali iniettava in dei topolini liquidi diversi. Dalle reazioni fisiologiche degli animali nacque la teoria della “sindrome generale da adattamento”, che in seguito defini’ con il termine stress (concetto fino a quel tempo mai utilizzato).
Il modello di Selye definiva il processo stressogeno caratterizzati da 3 fasi:
Fase di allarme: il soggetto segnala l’esubero di doveri e mette in moto le risorse per adempierli;
Fase di resistenza: il soggetto stabilizza le sue condizioni e si adatta al nuovo tenore di richieste;
Fase di esaurimento: in questa fase si registra la caduta delle difese e la successiva comparsa di sintomi fisici, fisiologici ed emotivi.

Leggi tutto: L'era dello stress

Assertività e abbuffate: quando le emozioni diventano cibo

abbuffata-compulsiva-psicologo-online-italiaChi è affetto da Binge Eating Disorder (Disturbo da Alimentazione Incontrollata) presenta episodi ricorrenti di abbuffata senza l'utilizzo di inappropriati comportamenti compensatori che invece caratterizzano la Bulimia. Queste persone presentano impulsività e difficoltà nella regolazione emotiva. Hanno alle spalle una lunga storia di diete fallite, chilogrammi persi e pellegrinaggi da diversi specialisti che li porta ad avere un'ampia conoscenza della materia. Ovviamente conoscere la teoria non significa riuscire a metterla in pratica!

Leggi tutto: Assertività e abbuffate: quando le emozioni diventano cibo

Disturbo da desiderio sessuale ipoattivo

problemi sessuali psicologo online italiaNella nuova versione del Manuale Diagnostico dei Disturbi Mentali 5 i disturbi sessuali sono inseriti in tre categorie distinte: le Disforie di Genere, le Parafilie e le Disfunzioni Sessuali. Inoltre sono state aggiunte disfunzioni sessuali specifiche per genere.
Ovviamente anche in tale versione è valida la raccomandazione di considerare i problemi sessuali come disturbi psicologici solo dopo aver escluso la componente organica o farmacologica.

Leggi tutto: Disturbo da desiderio sessuale ipoattivo

Riconoscere la violenza psicologica

violenza-psicologica-psicologo-onlineLa Dichiarazione delle Nazioni Unite (art. 1,1993) definisce la violenza come «Qualsiasi atto che provochi o possa verosimilmente provocare danno fisico, sessuale o psicologico, comprese le minacce di violenza, la coercizione o privazione arbitraria della libertà personale, sia nella vita pubblica che privata». L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS, 2002), la definisce come “l’uso intenzionale della forza fisica o del potere, minacciata o reale, contro se stessi, un’altra persona, o contro un gruppo o una comunità, che esita o ha un’alta probabilità di esitare in una ferita, nella morte, in un danno psicologico, male sviluppo o deprivazione”. Da queste due definizioni notiamo che tale concetto è riferito a tutte le forme di violenza: da quella fisica a quella psicologica. Anche se il danno non è visibile, come nel caso della violenza psicologica, è parimenti grave e reale.

Leggi tutto: Riconoscere la violenza psicologica 

Paura di stare soli

donna abbandonataL'affermarsi dei social network e l’enorme numero di “amici” o contatti che abbiamo su Facebook o Twitter, ha contribuito alla decrescita della media di amici intimi per persona. Questa mancanza si percepisce soprattutto tra gli over trentenni influendo prepotentemente sull’aumento della paura di stare soli e provare un senso di costante distanza dall’ambiente che le circonda. Secondo Punset, che ha ampiamente trattato questo argomento, la solitudine può essere considerata l'epidemia del nostro secolo
Studi clinici hanno dimostrato che la solitudine cronica e acuta influenza negativamente il benessere personale.
La solitudine accompagnata da un sentimento di abbandono indebolisce il nostro sistema immunitario, il che a sua volta fa sì che la pressione arteriosa aumenti, insieme al livello di produzione degli ormoni che causano stress
 
E se si potesse superare la paura di stare soli?

Leggi tutto: Paura di stare soli

Crisi di mezza età: depressione o crescita interiore?

crisi-di-mezza-eta-psicologo olineLa "crisi di mezza età" frequentemente è associata a molti stereotipi. Comunemente viene identificata con quella fase della vita dove si compiono azioni “folli”: licenziarsi dal posto di lavoro, comprare una macchina sportiva, lasciare il coniuge ecc... Psicologi e psichiatri affermano che il termine crisi per definire tale periodo di vita è inappropriato. Sebbene questa fase della vita possa essere caratterizzata da grave depressione, può anche rappresentare un periodo di grande crescita interiore.

Leggi tutto: Crisi di mezza età: depressione o crescita interiore?

Lutto perinatale: cosa è e come superarlo! (Parte seconda)

lutto-perinatale-aiuto-psicologicoTra i sintomi psicologici più frequenti che si riscontrano in condizioni di lutto perinatale troviamo: sensi di colpa, timore di impazzire o di non riuscire a sopportare la sofferenza. In alcuni casi, inoltre, si può manifestare la sensazione di vivere in una realtà parallela, affrontando i doveri quotidiani con un atteggiamento distaccato e quasi meccanico.

Leggi tutto: Lutto perinatale: cosa è e come superarlo! (Parte seconda)

Lutto perinatale: cosa è e come superarlo! (Parte prima)

lutto-perinatale-aiuto-psicologico“Non è possibile curare la morte, ma è possibile prendersi cura del dolore che resta” (C. Ravaldi) 
Cosa è il lutto perinatale?
Con il termine lutto perinatale si intende la perdita di un bambino tra l'ultimo trimestre di gravidanza ed il mese successivo al parto. Viene distinta dall’aborto che invece indica la perdita dell’embrione o di un feto prima della 27a settimana e dal lutto prenatale che invece riguarda tutta la gravidanza. Una tipologia di lutto molto insidiosa, tuttavia ancora troppo poco conosciuta, scarsamente affrontata e presa in considerazione.

Leggi tutto: Lutto perinatale: cosa è e come superarlo! (Parte prima)

Fame emotiva come curarla

fame nervosa"Non si può pensare bene, amare bene, dormire bene se non si ha mangiato bene!"(Virginia Wolf)
Il cibo nella nostra società è passato dall'essere una necessità ad un momento delicato e fragile dove possono influire molteplici aspetti psicologici. Rispetto alle buone abitudini alimentari, al giorno d'oggi, c'è molta informazione e consapevolezza; tuttavia non sempre è semplice attenerci a quello che in teoria ci fa bene. Tutti noi, chi più chi meno, ci siamo avvicinati al cibo non solo per un senso di fame fisiologico ma anche spinti da cause emotive come: la ricerca di un conforto, abbassamento dei livelli di stress o per gratificarci e premiarci. Per questo sentiamo sempre più parlare di fame emotiva o fame nervosa
Quando questa modalità è la strategia per gestire le emozioni negative e stress può comportare un problema per il benessere della persona. 
Un'alimentazione dettata da cause emotive non solo non risolve il problema, ma aggiunge emozioni spiacevoli come senso di colpa, vergogna, frustrazione, fallimento.
Distinguere la fame emotiva (emotional eating) da quella fisiologica non è semplice.
Proviamo a fare un po' di chiarezza.

Leggi tutto: Fame emotiva come curarla

Disturbo acuto da stress e psicoterapia cognitivo-comportamentale

disturbo acuto da stress psicologa onlineMolte volte usiamo la parola stress, per indicare una condizione di sofferenza ed affaticamento. 
Il disturbo acuto da stress è quella condizione clinica di sofferenza psicologica che si presenta dopo, circa un mese, da un evento traumatico come per es. la morte di una persona cara, una grave lesione, combattimenti in guerra, catastrofi ambientali, rapimenti ecc...). Il disturbo acuto da stress è simile a quello post-traumatico, tuttavia tra i due ci sono differenze importanti ovvero la gravità dei sintomi e per il fatto che, nel primo caso, i sintomi si risolvono entro 1 mese dal trauma.

Leggi tutto: Disturbo acuto da stress e psicoterapia cognitivo-comportamentale

Depressione post parto: importante riconoscerla subito!

depressione-post-partumNei primi giorni del post-partum non pensare di essere strana se ti senti giù di morale, triste e ti viene spesso da piangere. E' una forma di tristezza comune a molte neo mamme, che può manifestarsi in diversi gradi. Indubbiamente la nascità di un figlio è un esperienza unica che scatena forze e dobolezze prima sconosciute! Riconoscere, invece, la depressione post-parto, è il primo passo per curarla!

Leggi tutto: Depressione post parto: importante riconoscerla subito!

Agorafobia

agorafobia-psicologo-onlineIl termine agorafobia (dal greco agorà, che significa “piazza del mercato”) indica uno stato di ansia e paura di situazioni e luoghi in cui potrebbe essere difficile o imbarazzante allontanarsi se sopraggiungesse un attacco di panico, oppure di situazioni in cui non possiamo facilmente ricevere  aiuto. Rientra nella categoria delle fobie e più in generale nei disturbi d'ansia.

Leggi tutto: Agorafobia

Timidezza: cosa e' e come superarla

superare timidezza psicologo online italianoIl termine timidezza ha molti significati. In genere è usato per definire ogni forma di imbarazzo provata in presenza degli altri. Chi non si è mai sentito rosso in viso come un pomodoro, o non ha avuto le gambe tremanti parlando in pubblico? Queste sono esperienze molto comuni che tutti noi abbiamo provato, almeno una volta nella vita.
In alcuni casi però la timidezza e' eccessiva e può sconfinare in ansia sociale. Alla radice della timidezza, anche di quella mascherata da aggressività, c'è una concezione negativa di sé. La persona timida non riesce a stabilire un contatto con gli altri perché non si sente all'altezza di loro.

Leggi tutto: Timidezza: cosa e' e come superarla

Cosa e' la Fobia?

fobia psicologa onine italianoCon il termine Fobia si intende un'intensa paura di qualcosa che, in realtà, non rappresenta alcun pericolo reale. Le fobie più comuni sono quelle degli spazi chiusi (come per es. gallerie, cinema ecc), delle altezze, della guida in autostrada, di insetti, serpenti, e degli aghi. Tuttavia, e' possibile sviluppare una fobia per qualsiasi cosa.

La maggior parte delle fobie si sviluppano durante l'infanzia, ma si possono presentare anche da adulti.

La persona affetta da fobiasi rende conto che la paura è irragionevole o eccessiva, ma non riesce a controllare l'emozione provata. Addirittura basta pensare all'oggetto o alla situazione temuta per sentirsi ansiosi o impauriti. E quando siamo effettivamente esposti alla situzione temuta, allora, il terrore insorge automaticamente ed in modo travolgente.

Leggi tutto: Cosa e' la Fobia?

Gioco patologico (GAP): breve introduzione!

gioco dazzardo patologicoIl gioco d'azzardo patologico anche detto Gap è un disturbo del comportamento. Il DSM-IV (Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali, IV edizione), lo classifica all'interno dei Disturbi del Controllo degli Impulsi, sottolineando la forte attinenza con la tossicodipendenza, tanto che nel DSM 5 verrà inquadrato nella categoria delle cosiddette "dipendenze comportamentali". L'Associazione Psichiatrica Americana ne evidenzia anche la grande affinità con i Disturbi Ossessivo-Compulsivi.

Leggi tutto: Gioco patologico (GAP): breve introduzione!

Guarire dagli attacchi di panico è possibile!

psicologo-firenze-attacchi-di-panicoPer Attacco di Panico si intende un improvviso aumento di opprimente ansia e paura. Se non curati, gli attacchi di panico possono portare al Disturbo di Panico e altri problemi di ansia; interferendo con la qualità di vita. Curare gli attacchi di panico è possibile e prima si cerca aiuto meglio è! Con la psicoterapia cognitivo-comportamentale è possibile guarire dagli attacchi di panico e riprendere il controllo della tua vita.
 

Leggi tutto: Guarire dagli attacchi di panico è possibile!

Depressione: sintomi e trattamento!

ansia depressione psicologa onlineLa terapia cognitivo-comportamentale (CBT) è un efficace trattamento per la depressione. Il cuore della psicoterapia cognitivo-comportamentale è l'assunzione per cui le emozioni provate da una persona sono direttamente correlate al suo modo di pensare. Pensieri disfunzionali negativi influiscono sull'umore di una persona, sull'autostima, sul comportamento e sullo stato psichico.

Leggi tutto: Depressione: sintomi e trattamento!

Depressione post-separazione: ma cosa è?

separazione psicologa onlineAl giorno d'oggi le relazioni di coppia sono sempre più complicate e capita frequentemente di venire a conoscenza che il matrimonio di amici, conoscenti se non il nostro è giunto alla fine.
Si stima che in Italia ci sia un divorzio su tre. In questo caso però il detto “Mal comune mezzo gaudio” non vale; infatti  anche se molto comune, questa rimane un'esperienza estremamente dolorosa e complicata da gestire.

Leggi tutto: Depressione post-separazione: ma cosa è?

Ansia...Attacchi di panico...Cosa sono???

ansia attacchi di panico psicologo online italianoL'ansia è l’emozione che ci indica il timore per qualcosa che si ritiene possa accadere in futuro. Qundi, come tutte le emozioni è adattiva, poichè ci prepara ad affrontare una situazione. Tuttavia, quando è troppo intensa o eccessiva, può diventare disfunzionale e dannosa. Le persone ansiose vivono costantemente facendo ipotesi negative su eventi che gli possono capitare, determinando un continuo e logorante rimuginio. Come sosteneva George Kelly, (1955) è minaccioso ciò che appare imprevedibile, quindi ci spaventa ciò che non conosciamo, che non possiamo prevedere e di conseguenza controllare.

Leggi tutto: Ansia...Attacchi di panico...Cosa sono???

  


 

 

Irina Lupetti, Psicologa Psicoterapeuta

Mi chiamo Irina Lupetti e sono una Psicologa Psicoterapeuta a Firenze dove esercito la libera professione presso il mio studio offrendo aiuto psicologico, psicoterapia individuale ad indirizzo Cognitivo-Comportamentale, psicoterapia di coppia secondo il modello EFT. Eseguo inoltre consulenza psicologica Online via Skype come psicologo online.
   

Oppure:
- Chiamami al 339 238 2722 (ore ufficio)

- Usa WhatsApp al 339 238 2722